Il giardino di cemento – Ian McEwan

9788806183851g

“Non ho ucciso mio padre, ma certe volte mi sembra quasi di avergli dato una mano a morire. E se non fosse capitata in coincidenza con una pietra miliare nel mio sviluppo fisico, la sua morte sembrerebbe un fatto insignificante in confronto a quello che è successo dopo”. Così inizia questo particolarissimo libro – il suo primo romanzo – di Ian McEwan.

Devo dire che mi è molto difficile dare un’opinione su di esso. Mi ha lasciato dentro molte sensazioni contrastanti. Il libro è raccontato dal punto di vista di Jack, un ragazzo pieno di foruncoli nell’età della adoloscenza. Protagonisti sono però anche le due sorelle Julie e Sue. I genitori invece, muoiono quasi subito e lasciano i ragazzi soli, in balia di loro stessi. Quello che viene raccontato dopo non mi ha colpita molto, nel senso che viene narrato con una tale naturalezza, che sembra quasi essere una conseguenza naturale delle cose. Invece chiaramente non è così. E questo contrasto tra la realtà e il mondo che si creano i ragazzi dopo la morte dei loro genitori mi ha fatto davvero uno strano effetto e riflettere molto. L’ho letto tutto d’un fiato, è piuttosto corto e molto scorrevole, ma alla fine non sono in grado di giudicarlo “bello” perché le sensazioni lasciate non sono del tutto piacevoli. La storia e la narrazione sono volutamente molto morbose. Sono tuttavia convinta che sia un buon libro, scritto bene e con uno stile particolare e originale.

So che hanno fatto anche un film tratto da questo libro. È del 1994 e ha partecipato al festival di Berlino, per chi fosse interessato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...