La custode di mia sorella – il film

LaCustodeDiMiaSorellaHR_midDa poco è uscito la custode di mia sorella, presentato in anteprima al festival del film di Locarno, aveva commosso molto. Personalmente ho letto il libro – uno dei più belli delle mie letture dell’anno – e ero curiosa di vederlo, anche se si sa, spesso il film delude. Invece in questo caso no. Ed è strano, dato che hanno modificato o tagliato molte cose del libro. Forse perché ci sono andata preparata, o forse perché sono andata a vederlo con qualcuno che non aveva letto il libro e ho provato a vederlo anch’io, in un certo senso, con i suoi occhi. Fatto sta che mi è piaciuto. È molto commovente. Però a tutti coloro che fossero curiosi e che hanno visto solo il film vorrei elencare le differenze più grandi presenti tra film e libro (di Jodi Picoult).

Per chi non volesse alcun tipo di anticipazioni prego di non continuare a leggere! 

Prima di tutto la madre. Nel libro è descritta decisamente in modo diverso da quella che è invece Cameron Diaz. All’inizio, infatti, vedendo lei in questo ruolo non ero convinta, ma alla fine non l’ho trovata male, è stata brava nella sua parte. In generale nel film viene molto sottolineato il perché i genitori sono arrivati al punto di scegliere di creare in provetta una bambina perfettamente compatibile con la sorella. Il punto di vista dei figli è invece un po’ tralasciato. Specialmente la parte di Anna, nel film, è a tratti davvero poco convincente. Non si capisce bene perché decide di denunciare i genitori, già all’inizio la si vede come cosa quasi improbabile, nel libro non è così. È quasi l’opposto. Un’altra grande differenza sta nel ruolo di Jesse, il figlio maschio. Il disagio e il dolore di Jesse sono ben rappresentati anche nel film, ma nel libro egli sfoga il suo dolore incendiando luoghi abbandonati: in poche parole è un piromane. È il caso perso della famiglia, vive rifiugiato in una stanza fuori dalla portata del controllo dei genitori, dove fuma erba e beve alcool senza che nessuno se ne curi. Il film, come già detto, riporta bene il dolore che egli prova, ma non mostra chiaramente che esso viene non solo dal fatto che la sorella Kate probabilmente è destinata a morire presto, ma anche dal fatto di non essere assolutamente più considerato dai genitori e lasciato completamente a se stesso. Nel film fanno che Jesse è dislessico e i genitori non se ne accorgono da subito. Come terza grande scena, viene cambiato il finale. Molto crudele nel libro, lo attenuano nel film proponendo quello più scontato. Nel libro non è Kate a morire, ma Anna, che al ritorno dal tribunale è in auto con il suo avvocato Campbell e fanno un incidente… Anna muore e a quel punto dona il rene a Kate che ne aveva urgentemente bisogno per riuscire a sopravvivere. Ed è così che Kate vive e supera la malattia, mentre Anna, finito il suo “compito”, si può davvero dire che sia stata la custode di sua sorella.
Tra le parti tagliate c’è la storia d’amore tra Campbell e Julia (il tutore legale che nel film non c’è del tutto).
Tra le parti aggiunte invece c’è la scena al mare, molto bella, ma inesistente nel libro.
Ovviamente in generale tutti i personaggi non sono così ben caratterizzati come nel libro (dove ognuno ad alternanza narra secondo il suo punto di vista la storia), ma questo è praticamente impossibile da riportare uguale nel film.
Nonostante le mille differenze, il film mi è piaciuto e credo valga la pena vederlo.

Annunci

3 pensieri su “La custode di mia sorella – il film

  1. non ho letto il libro e non ho visto nemmeno il film
    non mi stuipisce però che il secondo abbia deluso le aspettative di coloro che han letto
    accade sempre così. o quasi
    prendo nota del titolo volentieri
    mi hai convinta 😀
    dopodichè vedrò il film…

  2. Sono d’accordo con Irish, di solito i films deludono sempre un pochino rispetto i libri. Unica eccezione, fin ora, per me e’ stato “Memorie di una Geisha”, estremamente belli tutti e due.
    Un caro saluto
    Dona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...