Le lacrime di Nietzsche – Irvin D. Yalom

Trama: È un giorno di ottobre del 1882 e Joseph Breuer, quarantenne geniale psichiatra, medico personale a Vienna di artisti e filosofi come Brahms, Brücke e Brentano, è al Caffè Sorrento in compagnia di una giovane donna che non conosce, ma che ha avuto l’impudenza di convocarlo nel rinomato caffè veneziano per una «questione di estrema urgenza» in cui ne andrebbe addirittura del «futuro della filosofia tedesca».
La donna si chiama Lou Salomé ed è di inusuale bellezza. Nonostante la temperatura pungente del mattino, si è tolta il manto di pelliccia e, guardandolo direttamente negli occhi, con voce ferma gli ha detto di temere per la vita di un suo caro amico: Friedrich Nietzsche, il pensatore tedesco che, secondo Richard Wagner, ha «regalato al mondo un’opera senza pari». Poi, posando leggermente la mano guantata sulla sua, ha aggiunto che il filosofo è in preda a una profonda prostrazione. Uno stato che si manifesta con una moltitudine impressionante di sintomi: emicrania, parziale cecità, nausea, insonnia, febbri, anoressia, e che lo porta ad assumere pericolose dosi di morfina…
Breuer sottoporrà il filosofo alle sue cure, basate sulla convinzione che la guarigione del corpo passi attraverso quella dell’anima. E tra lui e Nietzsche, nel corso di numerose sedute, si instaurerà un dialogo serrato e coinvolgente durante il quale Breuer cercherà invano di arrivare alle radici del male oscuro del filosofo e di indurlo ad aprirgli il cuore. Soltanto alla fine, avrà l’idea risolutiva…

Yalom è un insegnante di psichiatria in California e uno psicoterapeuta che molto probabilmente ha anche la passione per la filosofia, o per alcuni filosofi. Questo libro, infatti, è un misto tra medicina, psicanalisi e filosofia. In questo caso, la filosofia di Nietzsche. Nel libro è anche presente il rapporto di stretta amicizia tra Freud e Breuer, prima che i loro diversi modi di vedere la psicanalisi li separeranno. Nietzsche e Breuer, invece, pur avendo vissuto nello stesso periodo, non hanno mai avuto l’incontro che è narrato nel libro. Però le caratteristiche generali dei diversi individui – per quanto possibile conoscerli – sono verosimili.
Personalmente non condivido molto la filosofia di Nietzsche… anche se sicuramente è interessante e ci sono delle perle interessanti.

Il libro comunque lo consiglio vivamente a chi è interessanto alla psicoanalisi e anche alla filosofia. Sicuramente lo troverà interessante. Tradotto in italiano ha anche scritto “La cura Schopenhauer” che sicuramente nel prossimo anno leggerò.

Annunci

3 pensieri su “Le lacrime di Nietzsche – Irvin D. Yalom

  1. Io li consiglio entrambe…sono molto interessanti…a tratti divertenti…la mole si smaltisce in fretta: il suo modo di scrivere stimola particolarmente!!

  2. Ho letto sia La Cura Schopenahauer che Le lacrime di Nietzsche, li ho trovati bellissimi. Il secodno più del primo… Originale, divertente, coinvolgente!
    un caloroso grazie a chi me lo ho consigliato!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...