La tredicesima storia – Diane Setterfield

Più riguardo a La tredicesima storia

Descrizione: Margaret Lea è una giovane libraia antiquaria che negli anni trascorsi con il padre tra pagine immortali e volumi sepolti dall’oblio, ha coltivato una quieta passione per le biografie letterarie in cui di tanto in tanto si cimenta. La sua prevedibile esistenza viene sconvolta il giorno in cui Vida Winter, sfuggente e carismatica scrittrice alla fine dei suoi giorni, la incarica di scrivere la sua biografia ufficiale. Margaret parte alla volta dell’isolata magione dell’anziana autrice, nelle campagne dello Yorkshire, e rimane immediatamente stregata dalle vicende della singolare famiglia Angelfield e dalla sorte di un misterioso racconto che Vida Winter non ha mai voluto pubblicare… “La tredicesima storia” dipana così davanti agli occhi del lettore non solo il tempestoso trascorrere di esistenze avvolte dal segreto, ma anche la complessa, intensissima amicizia tra due donne di differenti generazioni che, dietro la magica finzione del narrare, troveranno l’una nell’altra verità su se stesse a cui mai sarebbero potute arrivare da sole.

Il libro è uscito già diversi anni fa… Da un lato ne avevo sentito parlare molto bene, dall’altra alcuni ne erano invece rimasti delusi. Fatto sta che ce l’avevo da parecchio in libreria e finalmente mi sono decisa a leggerlo. Ho impiegato quasi un mese tra le sue pagine, sindrome di un coinvolgimento non troppo grande… Nonostante ciò alla fine ho trovato la storia di Vida Winter (molto di più rispetto a quella di Margaret) e il suo personaggio, interessante.
Parla molto dei libri, della lettura, specialmente dei grandi classici come Jane Eyre, Cime tempestose, La donna in bianco e molti altri ancora, infatti anche questo romanzo ha qualcosa di gotico e misterioso. Chi ha amato questi libri, apprezzerà senz’altro tutti i richiami fatti dall’autrice. Tuttavia, la storia talvolta risulta un po’ forzata e non è riuscita ad entusiasmarmi pienamente. Per quanto mi riguarda, è mancato quel qualcosa in più che gli sarebbe servito per distinguersi da altri romanzi con storie simili… Però avrei sicuramente trovato intrigante uno dei libri di Vida Winter, le dodici favole rivisitate in maniera crudele, ma anche più reale e l’ultima mancante, la tredicesima, mi è parsa davvero triste…

Diciamo che, in conclusione, non mi è dispiaciuto, ma non credo sia nemmeno un libro di grande spicco… Da leggere nelle serate invernali.

Annunci

2 pensieri su “La tredicesima storia – Diane Setterfield

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...